close
Postura e salute fisica del corpo

Postura e salute fisica del corpo

In equilibrio su di una trave

Cosa si intende per postura

La posizione che il corpo umano, e le sue singole parti, può venire ad assumere, in base alle diverse condizioni in cui si trova, viene indicata nel suo complesso con il termine di postura.

In generale ed in condizioni normali la postura corretta è sempre quella che consente al corpo umano di rimanere in posizione con il minore dispendio energetico possibile. In altre parole con i muscoli nella posizione di massimo riposo possibile e tutti in maniera pressoché omogenea.

Delle persone sedute che mantengono la posizione del corpo in vario modo

Il nemico classico da battere è la forza di gravità che ci spinge verso il suolo, ma anche condizioni lavorative, difetti articolari, neurologici ed anche psichici possono intervenire a creare posture differenti, non sempre patologiche.

Una postura ideale, uguale per tutti, non esiste, dato che ogni singolo corpo è differente giacché anche nella stessa persona ci sono differenze tra il lato destro e sinistro e tra i singoli arti.

Molte discipline si propongono come la “soluzione” dei problemi posturali ed una sorta di delirio di onnipotenza colpisce a volte gli “specialisti” del settore, trasformando gli affetti da problemi posturali in prede. Vengono proposte “terapie” posturali, spesso esotiche, inefficaci se non dannose, per i più diversi problemi fisici e psichici. Raramente viene proposto di eliminare la causa di una postura errata.

A complicare ulteriormente le cose, a volte succede, che quella che viene definita come postura scorretta è invece un ottimo adattamento a situazioni patologiche. In queste occasioni il corpo ha trovato una soluzione economica (dal punto di vista del dispendio energetico) per sopperire ad alterazioni di organi ed apparati.

Come curare la postura?

Nella definizione (ne esistono tante ma tutte concordano sul fatto che ci si riferisce alla posizione del corpo nello spazio) si trova anche la soluzione. Si rende necessario fare capire al nostro corpo come si può rimanere in equilibrio senza eccessiva fatica. Questo vale per il corpo inteso come tutto ed anche per ogni sua singola parte a prescindere da quale posizione si è assunta. Una posizione o un lavoro che determina dolore muscolare e contrattura non è ben fatto. In casi come questo spesso si pensa di essere malati ma forse si tratta di un problema di postura errata nella maggioranza dei casi risolvibile.

Osserviamo la nostra posizione corporea in varie condizioni (lavoro, relax sul divano, cammino, seduti a tavola ed al computer…), come per altre occasioni quotidiane potremmo avere bisogno di osservarci direttamente e potrà essere utile fare una fotografia o un filmato del nostro corpo in varie attività, in modo da verificare direttamente come appariamo agli altri. Individuiamo i punti critici e ciò che possiamo correggere. Un caso tipico è il monitor del computer posizionato di lato rispetto a noi, questo costringe il collo a assumere una postura attiva in rotazione piuttosto che una di riposo dritta. Per chi lavora in piedi spesso il problema nasce dall’altezza del piano di lavoro…

Corretto comportamento posturale.

Verificato che il nostro problema è solo di postura, proviamo a correggerlo. Le discipline sportive possibili sono tantissime ed ognuno la sceglierà in base ai propri gusti e possibilità economiche. Il mio personale consiglio è quello di iniziare sempre e comunque dalla ginnastica classica, detta anche ginnastica da camera che una volta veniva insegnata a scuola.

Questo articolo non deve essere interpretato come consulenza medica o parere medico relativamente a fatti o circostanze specifiche. Per quanto riguarda la vostra personale situazione e risposta a domande specifiche siete invitati a consultare un professionista Medico. L’uso delle informazioni reperite su questo sito deve rispettare i termini e le condizioni d’uso.


Dott. Giuseppe Fanzone

Pubblicato il 09 agosto 2013
Ultimo aggiornamento:  04 aprile 2017
Dr. Giuseppe Fanzone

Dr. Giuseppe Fanzone

Mi chiamo Giuseppe Fanzone. Nato a Mazzarino nel 1967, al termine di una carriera scolastica irreprensibile, mi sono laureato in Medicina e Chirurgia, magna cum laude, nel luglio del 1991, all’Università di Catania. Iniziata prestissimo l’attività lavorativa, sono riuscito comunque a conciliarla con la vita familiare arricchita dalla nascita di tre splendidi figli. Ho ottenuto il titolo di specialista in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università Campus Biomedico di Roma. Sono iscritto all’Ordine dei Medici della provincia di Caltanissetta. Sono diventato un Ortopedico “On Line” quasi per caso ma, questa condizione, ha finito per piacermi! Attualmente lavoro come Medico Ortopedico nella UOC di Ortopedia e Traumatologia dell’ Ospedale Umberto I di Enna dopo avere lavorato nell'altro ospedale della ASP di Enna Il Michele Chiello di Piazza Armerina.
David

La spalla “snodo” dell’evoluzione

Pubblicità contro gli incidenti stradali da alcol

Alcol e fratture

Leave a Response