close
Malattie che possono provocare l’osteoporosi

Malattie che possono provocare l’osteoporosi

dadi-sorte

Definizione di osteoporosi

La osteoporosi è una condizione di malattia, tipicamente legata all’età e al sesso femminile, che provoca riduzione della qualità e quantità di osso. La struttura delle ossa viene alterata con perdita sia di massa che di struttura. In definitiva le ossa divengono più fragili e più facilmente si possono rompere.

Osteoporosi malattia multifattoriale

Molte malattie e condizioni fisiche possono provocare un aumento della probabilità di sviluppare la malattia osteoporosi. Alcune condizioni a rischio di perdita di massa ossea sono piuttosto comuni, non sempre chi ne soffre o anche i medici che provvedono alla cura sono correttamente informati al riguardo. In alcuni casi, una corretta prevenzione e trattamento potrebbe determinare, con una profilassi efficace, di ridurre al minimo l’insorgenza della osteoporosi, mantenere alto il valore di densità minerale ossea (BMD – che viene misurata con l’esecuzione di una MOC) ed evitare la conseguenza più temibile: la frattura dell’anca. Per tale ragione se si è in cura per una di queste patologie o se si è portatore di una delle condizioni descritte sarà opportuno chiedere al proprio medico curante ragguagli a tale proposito ed eventualmente richiedere una visita ortopedica.

Malattie e condizioni che possono causare perdita di massa ossea:

  • Alterazioni e malattie del sistema autoimmune:

    • Artrite reumatoide (AR): malattia che coinvolge le articolazioni, spesso viene trattata con alti dosaggi di farmaci al cortisone che provocano essi stessi una perdita di massa ossea.
    • Lupus eritematoide: anche in questa malattia vengono usati farmaci, per controllarne i sintomi, che provocano osteoporosi.
    • Sclerosi multipla
    • Spondilite anchilosante
  • Malattie del sitema gastro intestinale

    • Celiachia: legata soprattutto al malassorbimento di nutrienti causato dalle lesioni a carico della mucosa intestinale che portano infine ad una carenza di fattori nutrienti e vitaminici.
    • Morbo di Crohn, rettocolite ulcerosa ed altre malattie del grosso intestino in cui potrebbe esserci un malassorbimento di calcio e vitamine.
    • Chirurgia bariatrica e soprattutto il bypass gastrico tra le altre procedure chirurgiche per la perdita di peso provocano osteoporosi sia per la rapida perdita del peso corporeo che per l’interferenza probabile con l’assorbimento di nutrienti, sali minerali e vitamine.
    • Gastroresezione
  • Malattie endocrine e disordini ormonali

    • Diabete: i diabetici hanno un altissimo rischio di sviluppare osteoporosi, nel diabete insulinodipendente il rischio di soffrire di fratture ossee è massimo.
    • Iperparatiroidismo, la ghiandola paratiroide produce e secerne grandi quantità di ormone paratiroideo che è efficacissimo nel promuovere il riassorbimento osseo. L’eccesso di ormone paratiroideo (PTH) è facile da diagnosticare (basta un esame ematico disponibile ovunque)e, nella stragrande maggioranza dei casi, il difetto dell’ormone paratiroideo è anche facile da correggere.
    • Sindrome di Cushing
    • Tireotossicosi
    • Irregolarità mestruali nei casi in cui sono provocate da fluttuazioni ormonali, diete incongrue ed ipopituiarismo. In ogni caso consigliabile verificare le cause che portano ad irregolarità delle mestruazioni.
  • Menopausa prematura

  • Malattie e disturbi ematologici

    • Leucemia e linfoma
    • Mieloma multiplo che spesso ha come sintomo iniziale la frattura vertebrale con comparsa di dolore alla schiena.
    • Anemia falciforme anche per i farmaci utilizzati nel controllo dei sintomi
    • Talassemia
  • Malattie neurologiche e disturbi nervosi

    • Ictus, Parkinson e sclerosi multipla sono patologie che riducono i movimenti e la performance muscolare. I pazienti tendono a muoversi di meno, perdere massa ossea ed in genere sono carenti di vitamina D.
    • Paraparesi e tetraparesi
    • Depressione, il meccanismo causale non è perfettamente noto, sembrerebbe legato ai farmaci utilizzati in questi casi (inibitori del reuptake della serotonina), comunque è indubbia la maggiore frequenza di osteoporosi e fratture nei depressi cronici.
  • Tumori e metastasi ossee

  • Malnutrizione

Questo elenco di patologie e condizioni patologiche non è completo. Esistono tutta una serie di patologie, condizioni fisiche e stati clinici correlati alla bassa BMI o alla perdita di qualità ossea. Molte di queste condizioni non sono chiaramente definite come causa di osteoporosi e di molte altre non si conosce il meccanismo del danno al sistema scheletrico.
Questo articolo dovrebbe servire da spunto a chi è affetto da una di queste condizioni a chiedere approfondimenti al proprio medico curante ed agli specialista in questione. Ove necessario una densitometria ossea ed una visita ortopedica potranno probabilmente aiutare ad impostare una corretta terapia per l’osteoporosi .

Questo articolo non deve essere interpretato come consulenza medica o parere medico relativamente a fatti o circostanze specifiche. Per quanto riguarda la vostra personale situazione e risposta a domande specifiche siete invitati a consultare un professionista Medico. L’uso delle informazioni reperite su questo sito deve rispettare i termini e le condizioni d’uso.


Dott. Giuseppe Fanzone

Pubblicato il 19 giugno 2015
Ultimo aggiornamento:  01 novembre 2016
Dr. Giuseppe Fanzone

Dr. Giuseppe Fanzone

Mi chiamo Giuseppe Fanzone. Nato a Mazzarino nel 1967, al termine di una carriera scolastica irreprensibile, mi sono laureato in Medicina e Chirurgia, magna cum laude, nel luglio del 1991, all’Università di Catania. Iniziata prestissimo l’attività lavorativa, sono riuscito comunque a conciliarla con la vita familiare arricchita dalla nascita di tre splendidi figli. Ho ottenuto il titolo di specialista in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università Campus Biomedico di Roma. Sono iscritto all’Ordine dei Medici della provincia di Caltanissetta. Sono diventato un Ortopedico “On Line” quasi per caso ma, questa condizione, ha finito per piacermi! Attualmente lavoro come Medico Ortopedico nella UOC di Ortopedia e Traumatologia dell’ Ospedale Umberto I di Enna dopo avere lavorato nell'altro ospedale della ASP di Enna Il Michele Chiello di Piazza Armerina.
Schiena femminile con in sovraimpressione il rachide

Farmaci che provocano osteoporosi

osso rotto gif

Ho un osso rotto, fratturato o lesionato?

Leave a Response