close
Importante

Importante

Disclaimer

  1. ATTENZIONE!

1.1.    Le informazioni  diffuse mediante le pagine di questo sito sono state scritte con la unica finalità di divulgare ed informare il lettore in generale ed i pazienti del dott. Giuseppe Fanzone, riguardo ad argomenti di Medicina ed in particolare di Ortopedia e Traumatologia. Sono quindi destinate esclusivamente ad incoraggiare e mai a sostituire il rapporto necessariamente personale e di fiducia tra medico e paziente.

1.2.    Le informazione contenute in questo sito non consentono e non incoraggiano l’autodiagnosi né l’automedicazione e non sostituiscono il consulto con il medico, non hanno fini promozionali o pubblicitari.

1.3.    Si ribadisce ai lettori, qui e nei singoli articoli, che se affetti da malattie o da disturbi fisici o psichici di qualsiasi genere è indispensabile rivolgersi ed eseguire una visita personale con un medico.

1.4.    Il dr. Giuseppe Fanzone non assume alcuna responsabilità per danni a terzi derivanti da un uso improprio o illegale o comunque diverso dall’uso esplicativo e divulgativo delle informazioni riportate o/o da errori relativi al loro contenuto.

2. INFORMAZIONI IN MERITO AI CONTENUTI E ALLE FINALITA’ DEL SITO

2.1.    Le informazioni presenti in questo sito non costituiscono e non sostituiscono un consulto medico. Le informazioni diffuse dal sito sono destinate ad incoraggiare, e non a sostituire, le relazioni esistenti tra paziente e medico.

2.2.    Ogni informazione medica fornita dal sito e in esso ospitata è scritta unicamente dal dott. Giuseppe Fanzone o, se del caso, da professionisti qualificati dei quali sarà fornito un profilo biografico. Se qualche informazione provenga da persone o organizzazioni non mediche sarà precisato con un’esplicita dichiarazione. Le informazioni rese disponibili da www.giuseppefanzone.it non sostituiscono, in nessun caso, un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico.

2.3.    Le informazioni disponibili su questo sito non devono e non possono essere considerate suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento o l’assunzione o la sospensione di un farmaco, per fare ciò è sempre necessario consultare prima il proprio medico di Medicina Generale o lo specialista di fiducia. Pertanto l’utilizzo di tali informazioni è sotto la responsabilità, il controllo e la discrezione unica dell’utente.

2.4.    Il sito non è in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali è collegato con links raggiungibili a partire da www.giuseppefanzone.it

 3. FINALITA’, MISSIONE E TARGET DEL SITO www.giuseppefanzone.it

3.1.    Il sito www.giuseppefanzone.it nasce dalla volontà, da parte del Dr. Giuseppe Fanzone, di fornire al cittadino comune ed ai suoi pazienti, un’informazione di qualità riguardante la propria salute, nello specifico le patologie ortopediche. Le informazioni scientifiche presenti sul sito sono perciò dirette soprattutto ai pazienti, ribadendo il principio 2 delle linee guida HONcode, che tali informazioni non sostituiscono, in nessun caso, un consulto, una visita o una diagnosi formulata dal medico.

 4. CONDIZIONI DI UTILIZZO DEL SITO www.giuseppefanzone.it

4.1.    L’accesso alle pagine del sito www.giuseppefanzone.it implica l’accettazione, da parte dell’utente, delle condizioni di seguito riportate.

4.2.    Nessuna responsabilità viene assunta in relazione sia al contenuto di quanto pubblicato su questo sito ed all’uso che terzi ne potranno fare, sia per le eventuali contaminazioni derivanti dall’accesso, dall’inter-connessione, dallo scarico di materiale da questo sito. Pertanto il gestore del sito non sarà tenuto per qualsiasi titolo a rispondere in ordine a danni, perdite, pregiudizi di alcun genere che terzi potranno subire a causa del contatto intervenuto con il sito stesso, oppure a seguito dell’uso di quanto nello stesso pubblicato.

4.3.    Le informazioni presenti nel sito potrebbero contenere errori tecnici o tipografici. L’Autore di www.giuseppefanzone.it si riserva il diritto di apportare in ogni momento e senza preavviso modifiche, correzioni e miglioramenti alle predette informazioni.

4.4.    Nel sito sono presenti collegamenti (links) ad altri siti di terze parti ritenuti di interesse per il visitatore. Con il collegamento a tali siti, si esce dal presente sito per libera scelta e si accede ad un sito di proprietà di terzi.

 5. TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI (Dlgs 196/2003)

5.1.    Nessun dato personale viene richiesto ai visitatori per l’accesso al sito. Il conferimento di dati personali è quindi assolutamente facoltativo ed a discrezione dell’interessato e ne comporterà il trattamento da parte di www.giuseppefanzone.it in conformità alla disciplina contenuta nella Legge italiana n. 675 del 31 dicembre 1996 che disciplina la “Tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali” (Legge sulla privacy) e nel decreto legislativo n. 196 del 30.06.2003.

 6. AVVERTENZA DI RISCHIO

In ottemperanza alle “Linee guida in materia di trattamento di dati personali per finalità di pubblicazione e diffusione nei siti web esclusivamente dedicati alla salute – 25 gennaio 2012(Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20 febbraio 2012)”

si precisa che.

6.1.1. Il sito www.giuseppefanzone.it è un sito web esclusivamente dedicato alla salute che non prevede la registrazione dell’utente.

6.1.2. L’interessato può esercitare nei confronti del gestore del sito i diritti previsti dall’art. 7 del Codice con riferimento ai dati richiesti dal gestore stesso e forniti dall’utente. In particolare l’interessato ha sempre il diritto, qualora non intenda più partecipare alle  attività del sito (forum, blog etc.), di ottenere la cancellazione dei propri dati personali rilasciati su richiesta del gestore; analogamente, può richiedere l’aggiornamento, la rettificazione ovvero l’integrazione dei dati stessi. A tal fine l’interessato può rivolgere un’apposita richiesta al gestore del sito, in quanto titolare del trattamento, secondo le modalità previste dal Codice (artt. 8 e 9). Il gestore del sito, titolare del trattamento dati, è il Dott. Giuseppe Fanzone (e-mail: giuseppefanzone@alice.it)

6.1.3. Eventuali dati di contatto (quali ad esempio l’indirizzo di posta elettronica) inseriti dall’utente sulle pagine del sito possono essere pubblicati unitamente ai relativi commenti

6.1.4. E’ necessario che l’utente valuti con attenzione l’opportunità, nei propri interventi, di inserire, o meno, dati personali – compreso l’indirizzo e-mail- che possano rivelarne, anche indirettamente, l’identità

6.1.5. Valuti l’utente l’opportunità di pubblicare, o meno, foto o video che consentano di identificare o rendere identificabili persone e luoghi

6.1.6. L’utente presti particolare attenzione alla possibilità di  inserire, nei propri interventi (postati nei diversi spazi dedicati alla salute), dati che possano rivelare, anche indirettamente, l’identità di terzi, quali, ad esempio, altre persone accomunate all’autore del post dalla medesima patologia, esperienza umana o percorso medico

6.1.7. I dati, propri o altrui, immessi dall’utente, sono consultabili da parte di qualsiasi utente che acceda al sito stesso (reperibilità dei dati mediante funzionalità di ricerca interne al sito)

6.1.8. I dati, propri o altrui, immessi dall’utente, sono indicizzabili e reperibili anche dai motori di ricerca generalisti (Google, Yahoo etc.)

Utilizzando il sito www.giuseppefanzone.it l’ Utente accetta di rispettare le condizioni generali di utilizzo e di navigazione.

 7. FINANZIAMENTO DEL SITO

7.1.    Il sito www.giuseppefanzone.it è un sito personale, non istituzionale e non fa riferimento diretto a nessun Istituto di Cura, pubblico o privato. Il sito www.giuseppefanzone.it, inoltre, non contiene e non accetta in alcun modo pubblicità, non aderisce a nessun programma di link/banner exchange e non riceve finanziamenti o aiuti economici da alcuna persona fisica, da case farmaceutiche o da altre organizzazioni, profit o non profit. Il sito è completamente autofinanziato dal Dr. Giuseppe Fanzone che lo mantiene e lo promuove a titolo personale.

7.2.    Alcune immagini pubblicate sono di pubblico dominio.

7.3.    Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.

 Se nonostante tutto qualcuno ritenesse che in qualche modo i propri diritti siano stati violati lo segnali a giuseppe.fanzone@alice.it , il dr. Giuseppe Fanzone provvederà immediatamente a rimuoverne la causa.

Disclaimer Privacy Google Analytics

Questo sito web utilizza Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google, Inc. (“Google”). Google Analytics utilizza dei “cookies”, che sono file di testo che vengono depositati sul Vostro computer per consentire al sito web di analizzare come gli utenti utilizzano il sito. Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web da parte Vostra (compreso il Vostro indirizzo IP) verranno trasmesse a, e depositate presso i server di Google negli Stati Uniti. Google utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare e esaminare il Vostro utilizzo del sito web, compilare report sulle attività del sito web per gli operatori del sito web e fornire altri servizi relativi alle attività del sito web e all’utilizzo di Internet. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà il vostro indirizzo IP a nessun altro dato posseduto da Google. Potete rifiutarvi di usare i cookies selezionando l’impostazione appropriata sul vostro browser, ciò non impedirà in alcun modo di utilizzare tutte le funzionalità di questo sito web. Utilizzando il presente sito web, voi acconsentite al trattamento dei Vostri dati da parte di Google per le modalità e i fini sopraindicati

Licenza Creative Commons “Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia

Il contenuto di questo sito è protetto da una licenza Creative Commons “Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia”.

  • Puoi riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire,recitare quest’opera ed anche modificare quest’opera  a condizione di attribuire la paternità dell’opera citando espressamente l’autore ed inserendo il link diretto alla pagina del contenuto originario. Non puoi utilizzare questa opera per fini commerciali e devi condividere allo stesso modo l’opera che stai utilizzando.
  • Per maggiori informazioni e per la licenza integrale puoi collegarti alla licenza Creative Commons Licenza Creative Commons
    Quest’opera è distribuita con Licenza Licenza Creative Commons
    Quest’opera di www.giuseppefanzone.it è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.
    Permessi ulteriori rispetto alle finalità della presente licenza possono essere disponibili presso www.giuseppefanzone.it..

L’autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy.

Dott. Giuseppe Fanzone

Pubblicato il 28 maggio 2016
Ultimo aggiornamento: 6 giugno 2016

23 Comments

  1. Gentile Doc. Caviglia sx.storta ultimo gradino subito megagonfiore rx non presenta frattute distorsione TT 3°g.riposo ghiaccio e ….piede libero sono 3 gg. Che la leggo su internet tutto bene interessante (un po’scoraggiante) speravo trovare bacchetta magica, seguo tutti i suoi consigli ma….il gonfiore?quando dovrei vederlo calare almeno un po’? A me sembra sempre peggio da una mela est.sx mi ritrovo il piede di un elefante viola e dolorante……ma!!

  2. Salve sono Anna e il 1 giugno ho avuto un infortunio sul lavoro con distacco apice processo trasverso l3 e l2. Ho portato busto ortopedico per 30 giorni. Ora dopo tre mesi ho fatto radiografie che indicano che non si evidenziano segni di lesioni recenti o pregresse. Cosa significa,che sono guarita cosi bene che non si vedono i segni o che si sono sbagliati a farmi la prima diagnosi e non ho avuto veramente fratture?grazie

  3. Salve dottore,mi sono procurato una frattura scomposta spiroidale al secondo superiore dell’omero…il 4 ottobre mi sono operato con una tecnica mini-invasiva attraverso l’uso di due chiodi elasticizzati…pochi giorni fa il dottore mi ha detto che il callo fibroso si é formato e posso iniziare a muovere il braccio delicatamente…ma il callo osseo per formarsi quanto tempo ci vuole?Grazie

    1. Varia un pochino la completa guarigione, il “callo” comincia subito a formare e poi evolve fino a diventare visibile alle radiografie. Dopo un mese lo si è già visto, continuerà il proceso finoa portarla a guarigione completa nei prossimi due mesi.

  4. Gentilissimo dottore, le scrivo perché preoccupato per mio figlio età 10 anni, e le chiedo gentilmente un parere. In data 3/11/2016 portato al pronto soccorso gli viene diagnosticato frattura scomposta testa falange prossimale 4 dito mano dx. Trattamento eseguito riduzione frattura e stecca di zimmer. Invito a presentarsi giorno successivo. Il 4/11/2016016 ci dicono che va tutto bene e programmano un controllo per il 10/11/2016. Nuovamente il 10 ci rassicurano ed addirittura fissano il nuovo controllo per oggi 2/12/2016. Oggi convinti che ormai il problema era stato superato ci ritroviamo con questa diagnosi: frattura consolidata in scomposizione con atteggiamento in deviazione. Ci dicono il bambino dovrà fare un intervento da grande. Il bambino è un po’ depresso e vorrei risolvere il problema. La ringrazio sin d’ora per la sua disponibilità.

  5. Gentilissimo dottore, le scrivo perché preoccupato per mio figlio età 10 anni, e le chiedo gentilmente un parere. In data 3/11/2016 portato al pronto soccorso gli viene diagnosticato frattura scomposta testa falange prossimale 4 dito mano dx. Trattamento eseguito riduzione frattura e stecca di zimmer. Invito a presentarsi giorno successivo. Il 4/11/2016016 ci dicono che va tutto bene e programmano un controllo per il 10/11/2016. Nuovamente il 10 ci rassicurano ed addirittura fissano il nuovo controllo per oggi 2/12/2016. Oggi convinti che ormai il problema era stato superato ci ritroviamo con questa diagnosi: frattura consolidata in scomposizione con atteggiamento in deviazione. Ci dicono il bambino dovrà fare un intervento da grande. Il bambino è un po’ depresso e vorrei risolvere il problema. La ringrazio sin d’ora per la sua disponibilità.

  6. Ma una volta che il braccio é guarito completamente,pur avendo all’interno questi chiodi elasticizzati,posso ritornare a fare palestra con pesi?

  7. salve Dott. Franzone,sono un uomo di 45 anni,peso 73,alto 1,80, durante una caduta in scooter mi è rimasto il piede dx schiacciato sotto la pedana dello scooter per parecchi minuti in quanto non riuscivo ad alzarlo in quanto messo in una posizione di impossibilità da terra…
    all’inizio ho sottovalutato l’incidente perchè volevo continuare a lavorare,ma a parte il fatto delllo strappo sentito al piede durante l’incidente ed il dolore lacinante,durante la notte sono dovuto correre al pronto soccorso in quanto il piede era gonfiato esageratamente…dopo lastra frattura alla base secondo Metatarso e l’ortopedico di turno fà ingessare per 35 giorni fin sotto il ginocchio con prescrizione di riposo assoluto con gamba rialzata per i primi 10 giorni.puntura sulla pancia per trombi per tutto il periodo dell’immobilità!
    adesso chiedevo per accellerare il processo di calcificazione in modo che alla visita di rimozione ecc…non ci siano imprevisti posso fare una cura in medicine a base di calcio visto che la mia dieta potrebbe esserne povera in quanto non mi piace la frutta?
    cioè ci sono punture di calcio o pasticche che possono aiutare o accellerare anche se non soffro di nessuna malattia…?
    in attesa grazie!

  8. Buongiorno …
    Avrei bisogno di parlare col professore perché ho un serio problema al ginocchio non facilmente risolvibile…
    Mi spiego meglio, ho 32 anni e circa 8 anni fa mi sono rotto il legamento crociato posteriore …
    A quei tempi ero molto bravo e la mia circonferenza coscia era 68 cm…
    Ho effettuato una operazione in RCA ma per una caduta post intervento nel wc dell ospedale la stessa si É rotta… a quei tempi mi opero il professore Moser…
    Per 3 anni sono andato avanti senza crociato ma la nostalgia del pallone mi ha portato a riprovare …
    Ho effettuato un innesto Lars e non nego che tutto sembrava andar bene…ho eseguito tutta la terapia e la riabilitazione con estremo
    Impegno e tutto…
    Adesso mi ritrovo a giocare 1 volta a settimana con delle conseguenze post partita brutte…
    Il ginocchio si gonfia enormemente e per 5/6 giorno fatico a camminare…
    Ho fatto diverse visite e molti mi dicono che per via dell
    Usura tra interventi e calcio il ginocchio É rovinato e senza cartilagine …
    In parole povere ( secondo questi medici ) non posso più fare sport o altro…
    Io non credo che nel 2017 non ci sia una soluzione … capisco L usura e tutto ma non posso (amando lo sport) pensare di poter al
    Massimo dare 4 pedalate…
    Chiedo un consiglio, un aiuto al professore chissà 😔😔😔😔…
    Sono disposto a fornire qualsiasi cosa visto i vari accertam fatti…
    Vi ringrazio in anticipo
    Cordiali saluti Metelea Abate
    Inviato da Mety

  9. Gentile Dr. Franzoni,
    dopo una brutta caduta mi sono causata una distorsione alla caviglia dx lo scorso 29 settembre. Con gonfiore cospicuo e ematoma vistoso nella parte esterna del piede. In PS dagli RX non è risultata nessuna frattura. Consiglio: tutore aircast e deambulazione con stampelle per sfioramento. Dopo 11 giorni, ad una visita di controllo in itinere l’ortopedico ha riscontrsto ancora caviglia dolente e tumida con distrazione dei 3 legamenti LPAA, LPAP e LTP. Caviglia stabile.
    Consigli: bagni scozzesi e ipertonici con deambulazione e maggiore carico per 10gg e poi altri 10gg con una sola stampella. Sto facendo della riabilitazione funzionale e propiocettiva.
    Le chiedo: i miei 10 gg di carico progressivo con 2 stampelle si sono conclusi, non ho molto dolore nell’aa poggiare il piede ma non riesco a camminare con una soltanto. Inoltre mi accorgo che nella parte esterna sotto il malleolo l’ematoma è quasi sparito ma l’edema no. La zona è tornata a gonfiarsi. E in aggiunta mi sembra di avere ancora molta rigidità nei movimenti di flesso-estensione e inversione-eversione.
    Devo solo pazientare o è preferibile approfondire con qualche esame quale un’ecografia per indirizzare meglio i trattamenti terapeutici?
    Grazie.
    Cordialmente

Leave a Response