close
I codici colore in PS

I codici colore in PS

triage,priorità accesso

Cos’è il triage in pronto soccorso?

Il termine triage viene utilizzato per definire un importante strumento, utilizzato per la gestione delle emergenze, che ha come obiettivo la definizione della priorità con cui il paziente verrà visitato dal medico. Triage deriva dal francese “trier” che significa scegliere o smistare.
Attraverso questo processo i pazienti, presenti in un Pronto Soccorso, o in qualunque occasione in cui più persone devono ricevere cure da parte di un numero limitato di sanitari, vengono selezionati e classificati in base al tipo e all’urgenza delle loro condizioni di salute.
Il triage indica, quindi, il metodo di valutazione e selezione immediata, usato per assegnare il grado di priorità per il trattamento quando si è in presenza di molti pazienti. Occorre, in tali casi, effettuare scelte per così dire di precedenza, poiché non è possibile fornire immediatamente le cure e l’assistenza a tutti i presenti.

Cos’è il codice priorità?

Il codice di priorità è un sistema riconosciuto a livello internazionale e prevede quattro colori in base alla gravità:

  • Il codice rosso: assegnato a persone con funzioni vitali seriamente compromesse, in pericolo imminente di vita, da la precedenza assoluta per l’accesso alle cure;
  • Il codice giallo: assegnato a persone con patologie o traumi gravi, senza compromissione in atto delle funzioni vitali ma che comunque vanno visitati nel minor tempo possibile;
  • Il codice verde: attribuito a casi non gravi, non ha diritto alla precedenza rispetto ai codici rosso e giallo;
  • Il codice bianco: viene assegnato in caso di pazienti affetti da patologie che potrebbero essere gestite tranquillamente dal medico di famiglia o dalla guardia medica, vengono visitati solo in assenza dei codici precedenti.

Il triage, come sistema operativo, può essere applicato a diverse realtà, sia a livello di Pronto Soccorso che sul territorio o nelle maxi emergenze o catastrofi. Esistono, infatti, procedure di triage per la gestione del soccorso extra ospedaliero.
Nei pronto soccorso dove viene applicato, l’accesso alle cure, non segue quindi un ordine di arrivo, ma è regolato in base alla gravità dei problemi dei pazienti che vengono accolti.
A livello ospedaliero, per legge, la funzione di triage deve essere attivata dalle Aziende Ospedaliere, in ogni caso e continuamente, in quei presidi con oltre 25.000 prestazioni di PS all’anno.

Questo articolo non deve essere interpretato come consulenza medica o parere medico relativamente a fatti o circostanze specifiche. Per quanto riguarda la vostra personale situazione e risposta a domande specifiche siete invitati a consultare un professionista Medico. L’uso delle informazioni reperite su questo sito deve rispettare i termini e le condizioni d’uso.


Dott. Giuseppe Fanzone

Pubblicato il 27 febbraio 2013
Ultimo aggiornamento:  04 aprile 2017
Dr. Giuseppe Fanzone

Dr. Giuseppe Fanzone

Mi chiamo Giuseppe Fanzone. Nato a Mazzarino nel 1967, al termine di una carriera scolastica irreprensibile, mi sono laureato in Medicina e Chirurgia, magna cum laude, nel luglio del 1991, all’Università di Catania. Iniziata prestissimo l’attività lavorativa, sono riuscito comunque a conciliarla con la vita familiare arricchita dalla nascita di tre splendidi figli. Ho ottenuto il titolo di specialista in Ortopedia e Traumatologia presso l’Università Campus Biomedico di Roma. Sono iscritto all’Ordine dei Medici della provincia di Caltanissetta. Sono diventato un Ortopedico “On Line” quasi per caso ma, questa condizione, ha finito per piacermi! Attualmente lavoro come Medico Ortopedico nella UOC di Ortopedia e Traumatologia dell’ Ospedale Umberto I di Enna dopo avere lavorato nell'altro ospedale della ASP di Enna Il Michele Chiello di Piazza Armerina.
frattura atipica

Fratture atipiche del femore

spalla-arte-michelangelo

La protesi di spalla

Leave a Response